Scrivere file con Oracle

Oggi tratteremo un argomento molto semplice. Si tratta della gestione dei file da parte di Oracle.

Oracle consente di poter leggere/scrivere dei file attraverso un package standard: UTL_FILE; che mette a disposizione tutti i metodi necessari per poter eseguire qualsiasi operazione sui file.

Una piccola raccomandazione: Prima di poter utilizzare il package, assicurarsi che l’utenza funzionale, cui impostare la stored procedure/package di utilizzo dei file, disponga delle grant di execute per poter usare il package. Se non dispone di tali grant, chiedere all’amministratore del Database di fornirle.

Come prima cosa, occorre indicare ad Oracle dove si intende andare ad eseguire le operazioni di lettura/scrittura dei file. Per far ciò, occorre definire una DIRECTORY, ovvero indicare ad Oracle dove eseguire le varie operazioni. Per far ciò, si utilizza il seguente comando:

CREATE OR REPLACE DIRECTORY TMP_DIR AS ‘<path completo della directory>’;

Attraverso questa istruzione si indica la directory (locale al server dove è installato il DB Oracle), dove sarà possibile eseguire le varie operazioni di lettura/scrittura dei file. E’ bene ribadire che le operazioni di lettura/scrittura sono eseguite sulla macchina locale e non su dei server remoti. Se si ha la necessità di poter scrivere su dei server remoti, occorre disporre di altre procedure, che magari sfruttando il protocollo FTP, possano scrivere i file su server remoti. Package e procedure sono disponibili e saranno trattati in un altro post.

Si segnala altresì che la directory non appartiene ad uno schema specifico. Occorre quindi prestare attenzione al nome della directory da usare, in quanto è univoco per l’intero database.

Una volta che a directory è stata creata, adesso usiamo i metodi del package per scrivere un semplice file:

/*
* Codice di esempio di scrittura di un file
*/

DECLARE

lv_nome_file VARCHAR2(2000);
lv_percorso_file VARCHAR2(2000);
lv_file_id UTL_FILE.file_type;

BEGIN

lv_percorso_file := ‘<directory_definita>’;
lv_nome_file := ‘<nome_file_da_scrivere>;

— Apertura del file
lv_file_id := UTL_FILE.fopen( lv_percorso_file, lv_nome_file, ‘w’ );

— Scrittura della riga nel file
UTL_FILE.put_line(file => lv_file_id , buffer => ‘Questo è un esempio di testo scritto su di un file’ );

— Chiusura del file.
UTL_FILE.fclose(file => lv_file_id );

EXCEPTION
WHEN OTHERS THEN
DBMS_OUTPUT.PUT_LINE(‘Errore – ‘ || TO_CHAR(SQLCODE) || ‘ – ‘ || SUBSTR(SQLERRM,1,150));
END;

Analogamente, la lettura di un file viene eseguita con un codice similare e sfruttando gli stessi metodi.

/*
* Codice di esempio di lettura di un file
*/

DECLARE
lv_nome_file VARCHAR2(2000);
lv_percorso_file VARCHAR2(2000);
lv_file_id UTL_FILE.file_type;
lv_text VARCHAR2(32767);
BEGIN

lv_percorso_file := ‘<directory_definita>’;
lv_nome_file := ‘<nome_file_da_scrivere>;;

lv_file_id := UTL_FILE.fopen( lv_percorso_file,  lv_nome_file, ‘r’, 32767);

BEGIN

LOOP

UTL_FILE.get_line(lv_file_id, lv_text, 32767);
DBMS_OUTPUT.put_line(‘Line: |’ || lv_text || ‘|’);
END LOOP;
EXCEPTION
WHEN NO_DATA_FOUND THEN
NULL;
END;

DBMS_OUTPUT.put_line(‘Line : |’ || lv_text || ‘|’);

UTL_FILE.fclose(lv_file_id);
END;

Come si vede il package è molto semplice e consente di poter eseguire tutte le operazioni di cui si abbisogna senza grandi difficoltà.

URL di riferimento

 

  • Semplice articolo in inglese su UTL_FILE
  • Indicazioni sulle Directory di Oracle sono presenti su questo link e su questa URL.

 

Advertisements